Se credete che gli unici a passare per la scatola di cioccolatini e il mazzo di rose al primo appuntamento per conquistare l’amata siano gli esseri umani vi sbagliate di grosso. Nel mondo animale, la maggior parte dela maggior parte degli animali corteggiano la femmina per il diritto all’accoppiamento e, talvolta, anche in modo estremamente galante.

 

Un dono particolare è quello che il maschilariasartorhio di Hilaria sartor, insetto facente parte dell’ordine dei ditteri (come mosche e zanzare), si premura di regalare alla femmina: un simpatico palloncino di seta fatto con le proprie zampe. Altri che invece sono carnivori, impacchettano nella seta un pezzo di qualche preda precedentemente catturata. Un vero e proprio pacco regalo.

Un partner che invece tutte vorrebbero avere come corteggiatore è il Ptilonorinco violaceo, conosciuto anche come uccello di raso o giardiniere, che per conquistare le attenzioni di una conspecifica le costruisce addirittura una casa. Esatto, un pergolato fatto di bastoncini e altri materiali organici, decorato con petali colorati e fogliame disposti per creare la maggior armonia possibile. Le femmine scelgono la dimora che è più di loro gradimento, ma questo deve accadere prima che un maschio geloso lo distrugga.

Vedova NeraImageGalleryBig

Martiri del corteggiamento sono diverse specie di ragni. Famoso il caso della vedova nera, dove come nelle mantidi religiose il maschio si sacrifica alla femmina, normalmente molto più grande, per darle l’energia sufficiente per affrontare la gravidanza e il parto delle uova. Proprio i maschi delle mantidi hanno dei gangli nervosi che permettono di continuare la copula anche dopo che la femmina gli ha staccato la testa ed è corretto dunque dire che donano completamente se stessi per la loro compagna.

cavalluccio

Il maschio in natura sembra sempre dover compiere il primo passo, che, come visto, può diventare anche l’ultimo per conquistare la femmina e il permesso di portare avanti i propri geni, ma non sempre è così: nella famiglia dei Sygnathidae che tutti conosciamo come cavallucci marini o pesci ago, dove è il maschio a farsi corteggiare dalla femmina, sarà poi lui a conservare le uova della coppia, all’interno di una speciale sacca incubatrice sino alla schiusa: in natura questo fenomeno è conosciuto come gravidanza maschile.

YURY Quark: ti faccio una corte da animale ultima modifica: 2014-03-31T14:33:32+00:00 da Filippo Schiavone